31.7.13

Grab my button e icone sociali.










  Ciao a tutte care amiche,
finalmente ce l'ho fatta!!

Si' si', dopo una mattinata incentrata su questo post, riesco a pubblicare questa bozza rimasta in segreto per tanto tempo!!

Ho creato questo blog 8 mesi fa' ormai,
all'inizio non sapevo davvero da dove iniziare.
Ma col passare del tempo e cercando di studiare il più  possibile, sto cercando di  migliorarlo sempre più.

Ma che fatica!!!!!!!!!

Cosi', oggi, sono riuscita ad inserire le icone sociali ed il mio button/ banner.

Evviva!!!!!!!!

Vi giuro sono impazzita nel ricercare un'immagine, per la creazione del banner,  che si abbinasse alla mia header, per colori, stile, cosi' come per le icone sociali.

Che stile scegliere?
Che colori?



Vintage Blogger bolla parla






Photobucket?

Grab my button/ code generator?

 Per fortuna , ho seguito questi due meravigliosi tutorial:






 E cosi' this is my button...


Rossochepassione

Mentre per le icone sociali, ne ho scelte  delle semplici e rosse per coordinare il tutto.




Sono contenta.
A presto.






Arredare l'esterno con il ferro battuto




tavoli da giardino in ferro





Ciao care amiche,
come state?

E' tanto  che non posto !

In realtà , ho preparato tante bozze ma non ho avuto il tempo e la concentrazione giusta per revisionarle.
Presa da amici scesi in ferie, tra cui la mia cara testimone, cene da preparare, sveglia alle 04.00 per lavoro , mi sono nuovamente persa.

Ed e' scoppiato anche il caldo!!!!!!!!!

 E quando penso al caldo , la prima cosa che mi vien in mente e' come vivere l'esterno.


Quindi , cerco di godermi  e di vivermi soprattutto l'esterno della mia casa , i balconi.
Per fortuna , sono abbastanza grandi e cosi' ho cercato  di trasformarli in un vero proprio living, anche se con poco, nulla di stupendo come vorrei.

Ma mi piace immaginarlo come un luogo meraviglioso dove potersi abbandonare felicemente al relax , accogliere gli amici per un caffè,
  pranzare o cenare, ma soprattutto oziare, sempre con carta e penna pronti per qualche idea da buttare giù per voi.





Un luogo un  po' come questo.
(Anche se il mio non e' cosi'!).

Perché proprio il ferro battuto
Perché adoro questo materiale.

Versatile  direi, in quanto con i giusti accostamenti e complementi d'arredo , e' in grado di creare ambienti dalle atmosfere etniche, shabby, provenzali.
A noi la scelta.



Bastano piccoli accorgimenti....un bel salottino come questo.... semplice ma elegante al tempo stesso.



Divanetto Saint Germain di Maisons du monde



Tavolino rotondo di Maisons du monde




Poltrona per salotto Saint Germain




www.maisonsdumonde.com


  Tante piante per abbellire il nostro terrazzo,
fioriere, vasi particolari....


Fioriera da giardino in ferro battuto





Candele e lanterne  per creare  quell'atmosfera particolare ......




Ed infine, se le dimensioni del terrazzo ce lo consentono, completare il tutto con un bel gazebo in ferro battuto.





gazebo in ferro battuto





Spero possa esservi utile.


Prossimo post " Ferro battuto & indian style ".
 
Un bacio .






















20.7.13

101 cose su di me / parte 8°



Ciao a tutte care amiche ,
continua l'appuntamento con il linky party 101 Cose su di me .
Siamo arrivati  ormai all'ottavo incontro.



101 Cose su di Me Linky Party



Tema affrontato da Alex " Le sue fisse del momento"
parlando anche delle sue conoscenze di web design, dei posts scritti in merito per il corso di blogging.
  
Ed  io vi parlerò del mio rapporto con la tecnologia,
ed il mio modo di considerarla utile per alcuni versi e per altri no.






71.      In un mondo dove i telefonini li hanno anche i bambini a partire dalla più  tenera eta', c'e' stato un periodo nella storia dei cellulari  in cui non era cosi'.
Quello della generazione degli anni '70, sono del 1979.
Il mio primo cellulare mi fu regalato all'età di 20 anni, nel 1999.
Questo progresso mi porto' ad abbandonare la vecchia cabina telefonica  e le sue indimenticabili schede telefoniche.



72.      Ma ,d'altro canto e col passare del tempo, ho capito che possederlo non fosse  sempre un bene.
Devi essere sempre raggiungibile da parte di chiunque, perché quando non lo vuoi essere e lo lasci squillare ..... , dall'altra parte della linea, la gente non si ferma. 
Insiste
Sei costretto anche a dare spiegazioni del tuo non voler rispondere, a trovare giustificazioni, scuse.

Magari,  semplicemente, e' il momento meno opportuno per ricevere quella telefonata.


73.         Nel 2003 ebbi il mio primo pc e per me fu un sogno che si realizzava.
Era il periodo in cui Internet diveniva mezzo fondamentale per reperire bandi di concorso, per inviare curricula di lavoro, per svolgere ricerche e cosi' via.



 74.       Ma non sapevo come si usasse il pc, e figuriamoci Internet.
Presi l'Ecdl, la patente europea del computer.
Mi sentii , cosi', al pari degli altri e potevo essere anche io competitiva ed aggiornata.

Gia' aggiornata.....
Perché si possono apprendere infinite cose nuove...una ricerca continua di saperi nascosti.





Tecnologia e citazione apprendimento tramite www.Venspired.com e www.Facebook.com / Venspired

  



75.   Un anno dopo, frequentai un corso sull' e-commerce ed uno sull' e-learning.
Mi approcciai alla costruzione di siti web, all'uso base di Dreamweaver e scoprii Ebay.it.
Meravigliosa scoperta.
Dal 2004 faccio acquisti on-line, da cose banali a complementi d'arredo.


76.  Ho assistito alla scomparsa delle mitiche cassette ...


Tecnologia





Ero una di quelle che, il sabato Pomeriggio  alle 14.00 ,si divertiva a registrare la hit parade di Radio Deejay con il mitico Albertino.
Ed ora ho uno scaffale pieno di cd, ed una scatola impolverata di cassette anni'90.
Questo mi dispiace tantissimo.

Addio anche ai floppy disk e benvenuta pen-drive.


77.         Ho  vissuto il passaggio dalla macchina      fotografica analogica a quella digitale.....




Nel 2005 sono stata promoter , per conto di un'agenzia,  di una marca di fotocamere digitali importante....
Non sapete quanto abbia dovuto studiare....
Un nuovo mondo e una nuova tecnologia ....
E quanta paura prima di usarne una.


78.  Poi e' arrivato il momento dei social Networks.


Sociale Networx Oldschool


Sono iscritta a Facebook, Pinterest, Google+, Twitter da 7 mesi.
E ne faccio un largo uso di alcuni di questi.
Ma non ho la giusta padronanza  di  tutti.

Pero', preferisco ancora  due chiacchiere reali e un buon caffè con un'amica ai messaggi in chat.


Di questi strumenti bisogna farne un uso " buono",
sono stati creati per la comunicazione sana dagli intenti positivi .
Non per quelle storie assurde di cui si sente spesso parlare.

In questo senso la tecnologia può anche fare male.


79.    Ho assistito alla nascita  degli E-books,
libri non più  in formato cartaceo ma virtuali, scaricabili tramite download dietro pagamento.



 



Ma io non saprei fare a meno del caro vecchio libro cartaceo.

80.      Cosa faccio ora?     



TECNOLOGIA ... 21 ° SECOLO




Cerco di studiare tanto per diventare una brava blogger.


A presto.



                 


17.7.13

Frozen hearts and butterflies




Ciao a tutte care amiche, 
come state?

Il tempo sta passando cosi' velocemente , che non mi sono proprio accorta che tra tre giorni  scade il  Contest  di Kreattiva , in collaborazione con Scrappappero.



Ne ero al corrente, ma poi mi sono persa.

 Ho deciso di parteciparvi   con questo progetto , di cui sto per parlarvi, e con altri due, visto che sono ammessi 3 progetti per persona.

La mia creazione di oggi si chiama 
" Frozen hearts and butterflies",
perché' mi da' l'idea di cuori ghiacciati appunto.











 Che ne dite ?
Non sembrano cuori ghiacciati?
Sono partita da dei cuori in polistirolo, acquistati in febbraio e lasciati in un angolo.

                Sino a quando non mi e' venuta l'idea.

    1.      Ho passato il fondo gesso e  steso una mano                        abbondante di terra si siena al naturale
                                    come nella   foto.





               


    2.      Asciugato il colore, ho cercato di sfumare le forme con il terra di siena  bruciata, usando i tamponcini da stencil, e lavorando soprattutto i lati , la punta e le  rotondità del cuore.

Ma di questo passaggio , purtroppo non ho le foto.

   3.    Ho, poi, tagliato e incollato la carta riso bianca con colla decoupage .


4.     Per completare il tutto, ho usato queste meravigliose farfalle bianche in ceramica ed abbellito con fiocco ed anello per poterli appendere.






5.  Ma non convinta, ho deciso di rifinire la farfalla con color bronzo.
E la mia Milu' mi faceva compagnia.




6.  E questa e' la farfalla finita.




E voi , che ne pensate?
Mi piacciono tanto sia come complementi d'arredo in questo piatto dorato oppure.......












....... appesi alla parete dell'ingresso.






A presto .



Con questo post partecipo al Contest
organizzato da Kreattiva in collaborazione con Scrappappero.
















16.7.13

Collaborazioni per blog





Ciao care amiche, 
come state?


Oggi condivido con voi il post :


"RETTIFICA! Blogs con pochi followers, COLLABORIAMO?"










Si tratta di un bel progetto di collaborazione che coinvolgerà   blog con pochi iscritti e riguarderà  il mondo del make-up.

So che alcune di voi si occupano proprio di questo,  
ed ho pensato cosi' di condividere sul mio blog.
Ma anche chi non lo fa, potrà' partecipare, proprio come me, 
ho inviato la mia candidatura.

Per ulteriori chiarimenti riguardo ad alcuni requisiti, quali ad es. il numero dei followers, e le modalità  per partecipare, vi posto gli articoli correlati.











Spero di esservi stata utile, 
un bacio





13.7.13

101 cose su di me / parte 7



Ciao care  amiche mie,
come state?

Oggi continua l'appuntamento con il linky party 101 cose su di me .


101 Cose su di Me Linky Party




L'argomento e' molto interessante e credo che in qualche modo mi tocchi anche da vicino.
La decrescita  e il downshifting.

Di solito ho sempre seguito uno schema aperto nello scrivere questi post, leggevo quelli di Alex, li commentavo , ma poi ho sempre scritto di testa mia.

Questa volta , invece, il tema della decrescita e il suo cambiamento di vita mi hanno colpito e stupito in modo cosi' forte che ho deciso di scrivere qualcosina sullo stesso tema.


....."Il downshifter è colui che recupera la propria sfera emotiva, privandosi di chances di carriera, successo e denaro. E’ colui che investe sul concetto di felicità, in attesa che scelte individuali diventino moda, capaci di trasformare la nostra società e la nostra rigida divisione del lavoro."....
 Proprio come ha fatto Alex.





....."Il concetto di decrescita felice nasce come ideale contrapposizione al sistema produttivistico e consumistico su cui si basano le moderne società. Essa propone  un nuovo programma politico incentrato sulla rivalutazione dei rapporti umani, sulla ridefinizione di concetti come ricchezza e povertà, sulla ridistribuzione delle ricchezze e la riduzione dello spreco di risorse. 
Si oppone alla globalizzazione incentivando la rilocalizzazione, ovvero un principio che riconosce l' importanza della produzione a livello locale dei prodotti necessari ai bisogni delle popolazioni. 
"Decrescita Felice" sta quindi a significare l' abbandono del progresso produttivo ed economico, per la proclamazione di un felice ritorno alle condizioni di vita fondate sull' altruismo e la collaborazione sociale."........






Personalmente, la nostra non e' stata una scelta consapevole, gli eventi ci hanno portato a farla quasi inconsapevolmente.

Ecco come:

60.     Sia io che mio marito non abbiamo mai ricoperto ruoli di potere all'interno delle aziende presso cui abbiamo lavorato. Siamo sempre stati semplici operai che abbiamo lavorato sodo per il nostro capo. 12 ore al giorno , sottopagati, e costretti ad accettare perché  l'alternativa sarebbe stata il licenziamento.
" Se ti va' bene e' cosi', altrimenti ci sono tante altre persone che potrebbero prendere il posto tuo".
E non abbiamo mai condotto uno stile di vita benestante, il giusto che serve per vivere.

61. Siamo stati indispensabili sino a quando l'azienda lo ha ritenuto necessario, o meglio sino a quando le sorti dell'azienda stessa non stessero per mutare.
E cosi' un bel giorno d'aprile di due anni fa' , mio marito torno' a casa con una bella sorpresina: la lettera di licenziamento , senza aver ricevuto nessun preavviso.

62. Da qui' ebbe inizio il nostro percorso di decrescita, dapprima infelice con tutta onesta', ma poi con il passare del tempo ed osservando il mondo da punti di vista diversi , abbiamo capito che non tutti i mali vengono per nuocere.

63.  Chi non affronta determinate situazioni, non potrà  mai capirti. E le persone che ti circondano , comprese anche le più  care, non faranno altro che condannarti ed incolparti.
E molti amici si allontaneranno perché  non potrai più  permetterti il loro stesso livello di vita, e non ti cercheranno .
Perché il nostro e' stato fare un passo indietro nella scala sociale, una decrescita appunto.

 
64.  Allora , che fai?  Rivedi le basi della tua vita.
Inizi a guardarla sotto un altra prospettiva e a percorrere nuove strade.
 Percorsi incentrati sul risparmio, partendo
 dall' eliminare lo  shopping inutile,passando per la tecnologia sino ad arrivare all'alimentazione.
 

65. SCEGLI NUOVI STILI DI VITA.
Scopri cosi'  il riciclo creativo , che può riguardare il riuso di un mobile a cui non avremmo dato una seconda opportunità , il riuso di un maglione.
(Scopri i mercatini dell'usato.)
 Il riuso di ciò  che e' rimasto dalla cena della sera prima per creare una nuova ricetta.
Diventi un po' una formichina laboriosa , che mette tutto da parte per avere le scorte durante l'inverno.



66.  Scopri cosi' il mondo della creatività e del fai da te .
Ed e' proprio questa la mia storia, e' cosi' che nasce il mio blog.
Perché andare a comprare oggetti costosi, quando puoi crearli tu con le tue stesse mani?
Ho deciso di smettere di ricercare con ansia e fatica il posto fisso in qualche ufficio amministrativo, tanto da me ambito.
 Dopo anni di concorsi fatti, di preselezioni a volte superate e altre no, in un mondo che poche volte premia il merito ma  che guarda , soprattutto, a chi ti raccomanda........ scelgo di fare da sola.
Scelgo di fare qualcosa che mi faccia sentire felice e soddisfatta anche con poco.
Diventare  una piccola artigiana che opera in modo lento, ma con cura e passione, e scrivere, cercare di scrivere tanto.

67.  Ma qualche soldino dovremmo pur guadagnarlo. Come?
Dalla realizzazione di un' azienda agricola e di trasformazione del prodotto a km 0.

Abbiamo sperimentato gia' qualcosina questo inverno , piantando le terre di mio suocero e vendendo.
Chiesto il finanziamento, speriamo che almeno questo sogno si realizzi.
 Chi mi circonda, invece, giudica tutto questo fantascienza.

68.  Ci piacerebbe , se fosse possibile, acquistare una masseria da ristrutturare , annessa alla futura azienda, dove poter vivere .
Optando per il risparmio energetico , amando la natura e trasmettendo questi valori ai figli che forse un domani avremo.

69.  Sarebbe un ritorno all'origine, a quando si faceva il pane in casa, a quando si preparavano le scorte con  le antiche ricette della nonna, quando la vita trascorreva in modo piu' genuino e amorevole.

70. A questo " traguardo " ci ha portato la Decrescita, ma questa volta consapevole e davvero felice.

A presto.







 







LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...